“Ravne” Il Tunnel della Salute

Nel sud della Bosnia Herzegovina e precisamente nella cittadina di Visoko, circa 30Km a Nord di Sarajevo, recenti studi e recenti scoperte che partono dal 2005, hanno portato alla luce probabilmente il più grande e stupefacente gruppo archeologico del Mondo: “Le Piramidi di Visoko”. Anche i dintorni sono interessanti, soprattutto nella zona di Zavidovici dove sono state trovate e studiate le famose sfere di pietra di origine misteriosa.

Alcuni scavi a Visoko stanno portando alla luce pietre e megaliti che, a quanto pare, costituivano la superficie della Piramide. Alcuni scavi hanno anche attestato che costituivano il primo di 6/7 strati sovrapposti e collocati in quella posizione per crearne una parete di pietre liscie e non costruite a “gradoni” come altre Piramidi. Di questi pietroni o megaliti, esistono alcuni reperti risalenti a 34.000 anni fa. Nella stessa città e adiacente alla Piramide del Sole (la più importante) è presente il Tunnel Ravne con diramazioni sotterranee lunghe decine di kilometri (pochi di questi sono stati scavati e liberati dai detriti).
Nella vicina città di Zavidovici sono state trovate sfere di pietra risalenti a 15mila anni fa e costruite a strati con materiali che farebbero pensare a materiale organico. Per parlare delle piramidi di Visoko e delle Sfere di Zavidovici sarebbero necessarie molte pagine e non è nostro compito (sotto indichiamo le fonti dove abbiamo raccolto le principali notizie). Il nostro obiettivo, in questo caso, è quello di divulgare la scoperta e farla conoscere a più persone possibile.

IL TUNNEL RAVNE: CURATIVO, RINGIOVANENTE E DETOSSINANTE

La scoperta che ci ha più impressionato e appassionato è senz’altro il Tunnel Ravne. Oltre ad essere recentemente stati sul posto (il 7.10.2018), abbiamo cercato di raccogliere un pò di informazioni dalla rete e dai siti che ne parlano perchè questo reticolo di Tunnel recentemente scoperto è a tutti gli effetti un “Tunnel della Salute” privo di Virus e Batteri.
Siamo molto interessati a scoprire più profondamente cosa si cela nel Tunnel Ravne e quali possano essere tutte le potenziali caratteristiche e proprietà di questa fantastica scoperta. Nelle escursioni turistiche del 2011 e del 2012 presso il Tunnel, alcuni turisti avevano riportato una serie di miglioramenti alla propria salute. La cosa aveva fatto subito partire una serie di ricerche da parte della Fondazione “Parco Archeologico bosniaco Piramide del Sole”, al fine di trovare la conferma scientifica di tali affermazioni. Il team composto da Borut Bric dalla Slovenia e come principale ricercatore il Dr. Sam Osmanagich, ha eseguito una misurazione della concentrazione di ioni negativi in 17 altri punti all’interno del labirinto sotterraneo. Le misurazioni sono state effettuate il 24 dicembre 2012 ed è stato impiegato lo strumento “Air Ion Counter”, realizzato dalla società americana “Alpha Lab, Inc.” Questo strumento è stato adoperato per misurare la densità-concentrazione di ioni negativi e positivi presenti nell’aria. Il potenziale di misurazione arriva fino a 2 milioni di ioni negativi.
Una serie di analisi condotte negli ultimi 120 anni hanno dimostrato benefici per la salute derivanti dagli ioni negativi. In particolare, gli ioni negativi ripuliscono l’aria da polvere, spore, muffe e pollini. La maggiore concentrazione di ioni negativi si può misurare nei boschi, in montagna, al mare o nei pressi di cascate. La ricerca effettuata presso il Tunnel, ha registrato una concentrazione di ioni negativi per centimetro cubo (-ons/cc), in determinate circostanze e luoghi secondo le seguenti quantità.

QUESTE LE IMPRESSIONANTI MISURAZIONI condotte il 24 dicembre 2016 nel Labirinto sotterraneo del Tunnel Ravne che hanno mostrato i seguenti valori:

All’entrata del labirinto sotterraneo: 400 -ons/cc
A 40 metri dall’ingresso: 3.000 -ons/cc
Presso il Monolito K-1, a 160 metri dall’ingresso: 10.000 -ons/cc
Presso il Monolito K-2, a 180 m dall’ingresso: 13.500 -ons/cc
La sotterranea “camera di guarigione”, a 220 m dall’ingresso: 18.000 -ons/cc

Per comprendere meglio il potenziale ed il livello di benessere del Tunnel, dobbiamo parametrare i dati alla quantità di Ioni negativi riscontrabili e quantificabili in natura e la loro utile funzione:
Strade nelle grandi città: 250-450 -ons/cc
Nelle province: 800 – 1800 -ons/cc
Sui monti: 5.000 -ons/cc

Gli ioni negativi, secondo le misurazioni, stimolano le seguenti funzioni:
Forza muscolare fisica (misurata da ergografia).
Attività intellettuale (come misurato da encefalogramma).
Attività ormonale.
Se la pressione sanguigna è troppo alta, gli ioni negativi la riducono, e qualora troppo bassa, la aumentano.
In breve, quindi, gli ioni negativi distruggono i batteri, donano vitalità alle nostre cellule, aumentano il volume di ossigeno nel sangue, migliorano il metabolismo, aumentano la capacità di concentrazione e di attenzione, eliminano la fatica,
aumentano la resistenza alle malattie, curano mal di testa, insonnia, stipsi, allergie, asma, e molti altri problemi!

Una delle cose più strane è sicuramente l’effetto che questi tunnel hanno sulle persone al loro interno. Non c’è bisogno di respiratori artificiali ed in generale si è pervasi da una sensazione di benessere e rilassatezza. Il microclima inoltre è ideale, 16 gradi più o meno stabili, con variazioni minime di temperatura ed umidità. Purtroppo con le risorse umane, materiali e finanziarie a disposizione della Fondazione, non hanno potuto scavare dovunque, concentrandosi sul complesso di tunnel sotterranei di Ravne e località limitrofe. Le scansioni satellitari effettuate recentemente con tecnologie all’avanguardia, oltre ad aver confermato l’esistenza di un imponente complesso sotterraneo fatto di tunnel e stanze nella Piramide del Sole, hanno evidenziato la presenza di altre potenziali ingressi, già riscontrati con altre tecnologie come il georadar. Non parleremo del fatto che, molto probabilmente, i tunnel hanno una conformazione interna a forma di spirale, se questo fosse confermato, dovremmo farci tutta una serie di domande e supposizioni (lo faremo sicuramente tra qualche anno) in relazione a questa eventuale ipotesi.

Nei tunnel preistorici sotto il complesso piramidale di Visoko, è stata misurata la presenza costante di elettromagnetismo benefico, oltre a un ultrasuono di 28 kHz (combinazione una delle frequenze impiegate in Medicina estetica attraverso ultrasuoni a bassa frequenza Cavitazionali). La frequenza e la risonanza di Schumann di 7,83 Hz (il miglior campo energetico per le facoltà fisiche, mentali e spirituali dell’umanità ). Inoltre, è stata rilevata una concentrazione straordinariamente alta di ioni negativi, fino a 60.000 per centimetro cubo (dieci volte la concentrazione di una foresta di montagna), così come l’assenza di 1) raggi cosmici nocivi e 2) radioattività naturale. In queste condizioni, hanno detto gli scienziati, le cellule dell’organismo umano possono avviare il processo di rigenerazione auto-guarigione.

Come detto, noi ci siamo stati recentemente e possiamo confermare che all’interno del tunnel l’aria è straordinariamente fresca e ossigenata, continuamente rinnovata. Lo stazionamento all’interno del tunnel non comprota problemi di claustrofobia anche a coloro che si sono dichiarati relativamente claustrofobici e pronti a scappare fuori in caso di crisi, cosa che non è avvenuta.

L’interno del tunnel è un ambiente privo di radiazioni cosmiche che sono ovunque sulla superficie del pianeta. Il Prof Osmanagich ritiene, in base alle rilevazioni effettuate, che queste aree siano state precedentemente utilizzate per la rigenerazione e la guarigione, si può definire a tutti gli effetti un Tunnel curativo, ringiovanente e detossinante. Il tunnel è una delle zone più sicure del pianeta. Altra cosa strabiliante il potere dell’acqua che scorre sotto il tunnel e che presenta dei cristalli integri, geometricamente perfettamente e sagomati. All’ingresso, presso la casetta dove staziona la cassa centrale e dove si pagano circa 10euro per l’ingresso, viene venduta (in bottigliette da 150 e 300ml dell’acqua proveniente dalle fonti sotterranee e che può servire a rigenerare continuamente la nostra acqua da bere regalandole delle proprietà di purezza, ne basta un tappino per 1 Litro di acqua e potrete andare avanti per anni…).

Qualche informazione sull’acqua del Tunnel Ravne

Un volontario, nel giugno del 2014, tale Mr. Josh Costar, proveniente dalla Gran Bretagna, ha prelevato silenziosamente e neutralmente 5 campioni di acqua da diverse fonti nella valle della piramide. La fonte sotto l’ingresso Ravne, la fonte alla piramide della Luna (prima e dopo la cerimonia del solstizio), il fiume vicino al ponte sotto la Piramide della Luna e la sorgente accanto al fiume sotto la Luna. I campioni sono stati inviati per posta a Vortex Vitalis nei Paesi Bassi, ir, la società indipendente di analisi idriche di Mr. Frank Silvis. Frank è un ingegnere civile con una carriera che dura da decenni nelle acque reflue, nelle falde acquifere e nell’ultimo decennio di gestione dell’acqua potabile. In quest’ultima occasione ha sviluppato il suo intimo senso di controllare la vitalità dell’acqua per molte aziende di acqua potabile in tutto il mondo e anche di molte acque da fonti e anche pozzi sacri. Ha ricevuto le piccole bottiglie di vetro numerate e contrassegnate con la fonte di provenienza e, dopo averle accuratamente imballate in doppio foglio di alluminio increspato, sono state inviate per posta e le hanno testate il 7 luglio 2014.

I risultati delle analisi dell’acqua:
Ogni campione prelevato nella valle di Visoko (BiH), da Ravne o da fonti e fiume vicino alla Piramide della Luna, era vicino a 40.000 Bovis quando veniva prelevato alla fonte. Questo è almeno il 100% più alto nella scala di Bovis (più vitale) rispetto ad esempio all’acqua testata da Vortex Vitalis dalle fonti di Lourdes (Francia), White Chalice Well (Glastonbury, GB) o altri pozzi sacri europei. Ciò significa anche che la vitalità dell’acqua è superiore a quella della maggior parte degli esseri umani. Può aiutare e può essere salutare da bere. Ma se il tuo sistema non è abituato a farlo, la “spinta” può suscitare reazioni forti, fondamentalmente da interpretare come “pulizia”.
Frank avverte anche che questa analisi NON ha tenuto conto della composizione batteriologica delle acque. Commenta di non aver mai visto questo alto valore nelle acque naturali da nessuna parte e suggerisce che ci deve essere stata qualche interferenza umana.

IL FENOMENO DELLA RISONANZA:

Dagli studi di SB RESEARCH GROUP sui suoni registrati nel tunnel Ravne, si può pensare che in passato la rete dei tunnel sia stata utilizzata come percorso per rituali sacri. Il fenomeno della risonanza era già noto nel Neolitico, come testimoniano molti siti megalitici dove venivano celebrati rituali sacri propiziatori. Il gruppo ha voluto ricercare quelle sonorità presenti nei templi preistorici e protostorici eseguendo un canto all’interno del tunnel per determinare se la morfologia della struttura fosse solo uno scavo tipico di una miniera, esente da fenomeni particolari come la risonanza.
Gli esperimenti di archeoacustica sono stati effettuati all’interno dello specchio d’acqua che giace sul fondo dei tunnel nella parte scoperta nel 2010.
Usando microfoni ultrasensibili omnidirezionali utilizzati dai biologi marini, il forte fenomeno della risonanza con le frequenze rilevate che hanno un effetto diretto sull’organismo umano, fa pensare che la struttura sia un percorso cultuale.
Alcune frequenze sono straordinariamente salutari per l’uomo e per molti organi interni. Nota è la scienza quantistica che lavora sulle frequenze come strumenti di analisi e di cura per la persona.

RISULTATI E CONCLUSIONI
” Dall’esame effettuato, in via preliminare, appare evidente un meccanismo sonoro difficilmente ottenibile da una struttura il cui percorso è solo casuale, tipico di una miniera seppure molto antica. La durata del fenomeno non appare per nulla tipica di un eco o di un riverbero ma, tipica di un fenomeno di risonanza evidentemente ricercato con la produzione di un legame tra struttura e voce umana”.

https://www.youtube.com/watch?v=m_9PJ1gd7FU – VIDEO RISONANZA

Qui abbiamo raccolto le informazioni principali, se siete interessati ad approfondire la conoscenza della zona questi sono i link di riferimento con anche delle testimonianze:
https://bit.ly/2CfQG5M
https://bit.ly/2NJalx2
https://bit.ly/2IXQppF
https://bit.ly/2J01Cps

Obesità, scoperto attivatore bruciagrassi

Recentemente si è scoperto un interruttore bruciagrassi attivato dal freddo. Trattasi di una molecola chiamata succinato la quale si risveglia non appena il nostro corpo avverte più freddo del solito ed è in grado di tenere sotto controllo il peso, il consumo di calorie e la temperatura corporea. Questo è quanto viene sostenuto da uno studio condotto dall’istituto per la ricerca sul cancro Dana-Farber di Boston, pubblicato sulla rivista Nature e divulgato il 17 Luglio 2018 dal TGCOM 24. La molecola chiamata succinato apre un nuovo capitolo nella lotta all’obesità. Anche da qui si evince il motivo per cui, effettuando sedute di Criosauna si riesce a perdere sino a 900Kcal a seduta, se poi viene applicato un protocollo adeguato, da parte di un nutrizionista che preveda una minima dieta in abbinamento ad un minimo di attività fisica, riusciamo facilmente a comprendere come, con poca fatica e con il favore di una “veloce” seduta fredda di criosauna, il nostro corpo possa velocemente perdere peso senza il solito e impegnativo sacrificio di una dieta tradizionale.

La Criosauna contro la cellulite

#Crioterapia in #Criosauna contro la cellulite: come funziona

(articolo proveniente dal sito https://dilei.it )

La crioterapia funziona contro la cellulite, fa consumare calorie e ci rende più felici

Ha origini antiche ma solo in tempi recenti è diventata un metodo di cura molto diffuso: si tratta della crioterapia, che significa “cura con il freddo”.

Da sempre il freddo viene utilizzato per curare febbre, contusioni o traumi, ma ad oggi le sue applicazioni sono molteplici e anche estetiche. La crioterapia sembrerebbe infatti riuscire a bruciare fino a 800 calorie in un’ora. Questa tipologia di trattamento ha preso il via in Giappone e inizialmente serviva a curare l’artrite, ma anche a rilassare i muscoli in seguito a un allenamento. La sua diffusione sta aumentando tanto da essere usata da atleti, alcuni molto noti come il calciatore Cristiano Ronaldo, ma anche da celebrità.

Si bruciano calorie e al tempo stesso si riduce anche la cellulite. Come? Si deve stare per 180 secondi (massimo) all’interno di un apposito macchinario, o di una stanza, dove si viene esposti a temperature che vanno dai meno 120 ai meno 160 gradi.

La criosauna è una cabina circolare che lascia fuori la testa, la criocamera, invece, è una stanza dove possono entrare fino a sei persone. Prima di potervi accedere si deve stare in uno spazio a meno 60 grandi per trenta secondi per abituare il corpo.

Mani, naso, orecchie, bocca e piedi vengono protetti con delle mascherine. La spiegazione della sua azione è semplice. Durante la terapia il sangue si concentra nel cuore, quindi se dopo si fa un’attività di tipo cardiovascolare e si ritorna alla normalità, il passaggio fa bruciare fino a 800 calorie. E come se questo non bastasse, la pratica consente al nostro corpo di rilasciare anche gli ormoni del buonumore.

Il risultato è un beneficio sulla pelle: con tessuti più tonici e una riduzione degli inestetismi della cute, come quelli causati dalla cellulite. L’applicazione riesce nell’intento di tonificare, produce collagene, ma stimola anche il metabolismo.

livello muscolare la crioterapia funziona molto bene per recuperare a seguito di un infortunio e infiammazioni: grazie al freddo vengono rilassati i muscoli e ridotti i gonfiori. È risaputo inoltre che il freddo è un ottimo alleato anche contro la percezione del dolore.

Per queste motivazioni è molto amata dagli sportivi e dai vip: l’attrice Lindsay Lohan, l’ex top model e première dame Carla Bruni, la cantautrice e attrice Mandy Moore e la modella Jessica Hart, per fare qualche nome.

Dr Polinelli, la Radiofrequenza nel trattamento della cellulite.

RADIOFREQUENZA PROTOCOLLO POLINELLI PER CELLULITE

La Radiofrequenza Medica Monopolare è certamente di indubbia utilità per ridurre e/o eliminare l’antiestetica cute a “buccia d’arancia” (che altro non è se non la evidenza di un sottostante problema distrofico , tipico della cosiddetta cellulite).

Infatti l’utilizzo di abbinamenti di vare radiofrequenze , scelte in base alle caratteristiche del tessuto da trattare e della profondità dell’inestetismo, unitamente all’alternanza con trattamenti di Cavitazione Medica e di Osmosi Ultrasonica Inversa associata, permettono di sciogliere le micronodularità tessutali edematofibrosclerotiche tipiche della cellulite ( o panniculopatia edemato-fibro-sclerotica in termine più scientifico).

Non solo, ma producendosi una liberazione e maggior microflusso del microcircolo conseguente alle azioni complesse del trattamento, si ha una migliore perfusione tessutale con conseguente ossigenazione ed un aumento di velocità ed entità di drenaggio linfatico dai liquidi accumulati nella cellulite unitamente alle tossine tessutali .

Queste azioni combinate permettono una risoluzione estetico-funzionale duratura della problematica,  ovviamente se eseguita in ambiente professionale specialistico.

Nel nostro studio, gli interventi con Radiofrequenza si comprendono a vari livelli. Abbiamo Radiofrequenze Monopolari “Radio Power Plus” di Medicalsalus  per intervenire in fase modulare e profonda per preparare i tessuti profondi e successivamente. Altra apparecchiatura a Radiofrequenza “Radiage Bipolare” con azione concentrata nelle zone più circoscritte come le rughe di superficie e ogni tipo di cicatrici. Straordinario l’abbinamento delle 2 apparecchiature con eventualmente l’aggiunta di trattamenti Plexer per alcuni casi specifici o addirittura l’intervento con Luce pulsata radiante per intervenire sullo strato ancora più in superficie.

Protocollo Radiofrequenza Dr Polinelli nel post-chirurgia

RADIOFREQUENZA COMBINATA ALTERNANTE  POST-CHIRURGICA

Dalle esperienze cliniche, si sono evidenziati i grandi vantaggi dell’utilizzo di particolari protocolli personalizzati nella fase preparatoria agli interventi chirurgici – in particolare di LIFTING- ma anche e soprattutto nel post-operatorio ( dopo un normale periodo di assestamento e riduzione dell’edema).

In particolare si è potuto notare come tale protocollo di RADIOFREQUENZA ALTERNANTE COMBINATA (Protocollo Dr Polinelli) riesca a :

  1. Velocizzare il linfodrenaggio venoso-linfatico ed ottimizzare il riassorbimento di edema e stravasi ematici profondi (impedendone una organizzazione stabile che tra l’altro rischierebbe di inficiare il buon esito dell’intervento.

  2. Ripristinare e migliorare il microcircolo cutaneo e dei tessuti profondi, con ottimale rivitalizzazione dei lembi (sia superficiali che profondi).

  3. Rapido miglioramento delle cicatrici chirurgiche con ottimale evoluzione estetica

  4. Tonificazione della cute con ottimale riadattamento alle strutture profonde, permettendo in sintesi un aspetto e risultato massimalmente naturale.

  5. Stimolo della produzione fibroblastica con ulteriore miglioramento della trama ed elasticità tessutale e tonicità cutanea

Nel nostro studio, gli interventi con Radiofrequenza si comprendono a vari livelli. Abbiamo Radiofrequenze Monopolari “Radio Power Plus” di Medicalsalus  per intervenire in fase modulare e profonda per preparare i tessuti profondi e successivamente. Altra apparecchiatura a Radiofrequenza “Radiage Bipolare” con azione concentrata nelle zone più circoscritte come le rughe di superficie e ogni tipo di cicatrici. Straordinario l’abbinamento delle 2 apparecchiature con eventualmente l’aggiunta di trattamenti Plexer per alcuni casi specifici o addirittura l’intervento con Luce pulsata radiante per intervenire sullo strato ancora più in superficie.

Come il Dr Polinelli tratta le cicatrici in maniera efficace

I trattamenti del Dr Polinelli sulle cicatrici di ogni genere: vedi qui.  Si va dall’esito di ustioni, ai traumi con fibrosità sottocutanee, alle cicatrici distrofiche e post-operatorie, cheloidi, smagliature ecc. Il calore prodotto elettivamente nel tessuto cicatriziale tende da un lato a scioglierne l’esuberanza fibrotica e disordinata tipica di tali complessi cicatriziali, dall’altro a migliorare la microcircolazione tissutale e quindi, come conseguenza, un importante miglioramento estetico e funzionale della zona trattata, riscontrabili dalla prima seduta di trattamento.

Buoni risultati si sono ottenuti nel trattamento (come coadiuvante) dell’acne, in quanto il calore prodotto ha una potente azione di essiccamento delle ghiandole sebacee (notoriamente iperattive in tale patologia cutanea).

Naturalmente risulteranno utili a tale scopo, ESTETICO E CURATIVO, solo determinate frequenze utilizzabili sull’organismo umano, ammesse per tale uso e sperimentate ormai da oltre 20 anni.

E implicito ed evidente da quanto sopra che la tipologia di trattamento previsto deve essere eseguita solo in ambito strettamente medico specialistico dopo attenta valutazione clinica del singolo caso. A questo proposito ogni inestetismo sarà da valutare nel corso della visita medica preliminare, con accurata anamnesi e successivamente decidere come e con quali strumenti sarà utile intervenire. Nel nostro studio, gli interventi con Radiofrequenza si comprendono a vari livelli. Abbiamo Radiofrequenze Monopolari “Radio Power Plus” di Medicalsalus  per intervenire in fase modulare e profonda per preparare i tessuti profondi e successivamente. Altra apparecchiatura a Radiofrequenza “Radiage Bipolare” con azione concentrata nelle zone più circoscritte come le rughe di superficie e ogni tipo di cicatrici. Straordinario l’abbinamento delle 2 apparecchiature con eventualmente l’aggiunta di trattamenti Plexer per alcuni casi specifici o addirittura l’intervento con Luce pulsata radiante per intervenire sullo strato ancora più in superficie. In questo modo tutto il tessuto cutaneo sia di viso che di corpo può essere trattato sino a 4 diversi livelli d’intervento con risultati e resa mai visti prima. Le nostre foto pre e post-trattamento (non divulgabili online per motivi di privacy) ed i casi clinici da noi trattati non lasciano spazio a dubbi. Il protocollo Polinelli, modulare e su 4 livelli possibili, con Radiofrequenze, Luce e Fotoni, ci consente di effettuare lavori di lifting, non invasivo, duraturo e con meno spesa, senza dolore e con risultati eccellenti. È efficace inoltre come terapia di preparazione e di mantenimento dei risultati raggiunti dopo un lifting chirurgico o dopo una blefaroplastica.

Crioterapia in Criosauna con Carla Bruni

Si allunga sempre più l’elenco di Vip e Atleti professionisti che si dotano privatamente di Criosaune con vapori di azoto. Oggi, anche la nota ex fotomodella Carla Bruni posta foto su Istagram dove si evidenzia una seduta di Crioterapia in criosauna. Pare che nel suo caso preferisca fare un bagno di azoto ogni lunedi per rigenerarsi e cominciare la settimana con la giusta energia. http://www.today.it/donna/trend/carla-bruni-crioterapia-bagno-azoto-come-funziona.html Dopo l’effetto domino causato da tutti i Campioni del Mondo e da tutte le squadre di Calcio, Rugby, Ciclismo ecc di primissimo livello che ormai non possono più fare a meno della Criosauna, a cascata tutti i vip se ne vogliono dotare per il loro benessere psico fisico.

Cosè la Crioterapia in Criosauna e a cosa serve?

Lo shock termico causato da un “bagno” in azoto di 3 minuti a temperature sotto i -130 gradi riattiva il metabolismo e rigenera l’organismo creando tutta una serie di effetti benefici antietà e terapeutici. L’utilizzo è indicato sia per la persona sana e sportiva ma anche per soggetti con patologie gravi e invalidanti. Non tutte le Criosaune rispondono alle caratteristiche necessarie e relative ai protocolli del Dr Alexander Baranov (colui che circa 20 anni fa ha trasferito il freddo nelle criosaune ad azoto)  il più grande esperto mondiale in materia. Alcune apparecchiature non seguono i dettami del protocollo Baranov in quanto vengono prodotte senza sensori e senza termostati ma rilevando la temperatura solo in maniera ipotetica. Altre apparecchiature invece non sfruttano appieno i 3 minuti a – 130 gradi ma ci arrivano solo dopo 90/120 secondi, inficiando la bontà e l’efficacia del trattamento.

Qui per saperne di più sulla Criosauna

 

Quale acqua bere?

Oggi il Dr Eugenio Sclauzero, uno dei massimi esperti del settore, ci ha spiegato cose estremamente interessanti sull’acqua, io è da tempo che sto cercando di capire quale sia la migliore acqua possibile da bere, ma con il Dr Sclauzero siamo andati molto oltre. Come ormai dovremmo tutti sapere, bere acqua è importantissimo per la nostra salute, solo che pochi sanno come berne di alta qualità. La qualità dell’acqua del rubinetto, in generale, non è un granchè: è dura, clorata, acida, quella in bottiglia è praticamente morta e priva di vita, imbottigliata mesi prima, poi trasportata per lunghissimi tratti, spesso sotto il sole cocente, parcheggiata su piazzali asfaltati e assolati per settimane. L’acqua deve essere viva in movimento e se possibile strutturata e dinamizzata, esistono strumenti e modalità specifiche che rendono l’acqua di qualità sia con buona struttura molecolare e sia con informazioni elettromagnetiche. Si dice che una acqua vitale e di qualità dovrebbe fare 7 salti sulla roccia (per intenderci). Le molecole d’acqua, grazie al loro carattere bipolare, possono memorizzare le informazioni orientandosi e creando specifiche strutture geometriche. Quella ideale per il nostro organismo è un’acqua ricca di elettroni e alcalina, non dimentichiamoci che siamo composti mediamente del 70% d’acqua! Se bevete acqua di bassa qualità, anche il vostro corpo, alla lunga, ne potrà risentire negativamente. Per una salute ottimale occorre bere tanta acqua pura e alcalina, ma è anche piacevole ed emozionante fare una doccia di acqua strutturata e dinamizzata, non credo che l’abbiate mai provata e siamo sicuri che nel vostro centro benessere, nella vostra palestra, piscina, o nel vostro condominio, sarebbe molto apprezzata.  Poi si è parlato di come nutrire, ossigenare e detossinare l’organismo lavorando sui ristagni linfatici. Informatevi sul mio blog perchè scriverò molto su questo argomento, salute e benessere sono strettamente legati all’acqua con cui ci nutriamo e di cui siamo costituiti. Stiamo per commercializzare alcuni prodotti proprio legati al trattamento delle acque sia prima di berla e sia dopo averla bevuta, in entrambi i casi l’acqua deve essere trattata.

Per maggiori informazioni scrivetemi a info@medicalsalus.it

La Medicina del futuro è già arrivata

Molti non lo sanno……La Medicina del futuro è già presente in ambito sia nazionale che Internazionale ma viene osteggiata, boicottata e oscurata da coloro che vivono e proliferano su cure e malati. La Medicina del futuro è orientata soprattutto alla prevenzione, con tecnologie straordinarie e concentrata sulle cure alternative, spesso naturali e non invasive. Da qualche anno stiamo seguendo corsi e relazioni estremamente interessanti sul tema. Quando la gente acquisirà una propria consapevolezza sull’argomento e si informerà meglio ad ampio raggio, la Medicina tradizionale sarà necessariamente costretta a segnare il passo ed arretrare inesorabilmente. Ovviamente le lobbies e tutto il sistema che lucra sulla Medicina tradizionale non agevolerà l’ascesa delle nuove scienze che sono in grado con relativa facilità di anticipare problemi e patologie in fase ancora “embrionale”. Anche i Media ed il sistema informativo hanno enormi responsabilità a tale rigurado.

Industria del Benessere un Mondo che non conosce crisi

Circa 27 miliardi di euro il fatturato annuo con una crescita costante media del 5% annuo da oltre 10 anni, tra l’altro un mercato in netta controtendenza rispetto alla crisi persistente. L’Industria del Benessere è praticamente concentrata in: Centri benessere, wellness, palestre, alimentazione bio, integratori, estetica e beauty, terme ecc. Nonostante l’indicatore delle persone occupate rimanga negativo, l’Industria del Benessere potrebbe offrire straordinarie opportunità occupazionali e una vasta gamma di professioni  da intraprendere, condizioni possibili anche per le fasce di età più alte che rischierebbero di rimanere esclusi dal mondo del lavoro ma che, in questo settore, potrebbero rimettersi in gioco. Il consumatore sta diventando sempre più esigente e bisogna essere preparati alle nuove sfide future, ci sono ancora molti spazi da conquistare.