Crioterapia in Criosauna con Carla Bruni

Si allunga sempre più l’elenco di Vip e Atleti professionisti che si dotano privatamente di Criosaune con vapori di azoto. Oggi, anche la nota ex fotomodella Carla Bruni posta foto su Istagram dove si evidenzia una seduta di Crioterapia in criosauna. Pare che nel suo caso preferisca fare un bagno di azoto ogni lunedi per rigenerarsi e cominciare la settimana con la giusta energia. http://www.today.it/donna/trend/carla-bruni-crioterapia-bagno-azoto-come-funziona.html Dopo l’effetto domino causato da tutti i Campioni del Mondo e da tutte le squadre di Calcio, Rugby, Ciclismo ecc di primissimo livello che ormai non possono più fare a meno della Criosauna, a cascata tutti i vip se ne vogliono dotare per il loro benessere psico fisico.

Cosè la Crioterapia in Criosauna e a cosa serve?

Lo shock termico causato da un “bagno” in azoto di 3 minuti a temperature sotto i -130 gradi riattiva il metabolismo e rigenera l’organismo creando tutta una serie di effetti benefici antietà e terapeutici. L’utilizzo è indicato sia per la persona sana e sportiva ma anche per soggetti con patologie gravi e invalidanti. Non tutte le Criosaune rispondono alle caratteristiche necessarie e relative ai protocolli del Dr Alexander Baranov (colui che circa 20 anni fa ha trasferito il freddo nelle criosaune ad azoto)  il più grande esperto mondiale in materia. Alcune apparecchiature non seguono i dettami del protocollo Baranov in quanto vengono prodotte senza sensori e senza termostati ma rilevando la temperatura solo in maniera ipotetica. Altre apparecchiature invece non sfruttano appieno i 3 minuti a – 130 gradi ma ci arrivano solo dopo 90/120 secondi, inficiando la bontà e l’efficacia del trattamento.

 

 

Straordinario filmato d’epoca Americano

Da uno straordinario filmato Americano d’Epoca (intorno agli anni 40) vediamo le prime apparecchiature estetiche per trattare gambe, glutei, addome ecc. Come accade anche oggi, le ragazze che nel filmato si sottopongono ai trattamenti dimostrativi sono in splendida forma e non hanno nessun bisogno di quei trattamenti ma il filmato è un documento straordinario di come già allora si erano comprese molte cose . .

La radiofrequenza

La Radiofrequenza si sta confermando, soprattutto nel settore della Medicina estetica, come una valida ed efficace opportunità per intervenire su inestetismi legati a viso e corpo potendo trattare rughe, lassità cutanee e cellulite. Ma attenzione perché molte aziende stanno proponendo Tecnologie estremamente scadenti ad ogni condizione di prezzo e gli operatori (compresi tantissimi Medici) sono continuamente preda di abili illusionisti. Ovviamente tutto questo ricade pesantemente anche sull’Utenza privata che ne rimane vittima inconsapevole.

Approfondimenti sulla radiofrequenza

A cosa serve la scheda tecnica di una apparecchiatura se poi non capiamo le differenze?

La scheda tecnica di un qualsiasi prodotto serve al cliente per capire quali sono le caratteristiche di base dichiarate dall’azienda produttrice. I dati tecnici devono (o dovrebbero) essere fedeli alla realtà e attestano come un prodotto è stato costruito e cosa ci si deve aspettare a livello prestazionale. Oggi non ci occupiamo delle apparecchiature invasive o da sala operatoria ma solo di tecnologie transdermiche ad uso Medico estetico, purtroppo ogni settimana raccogliamo testimonianze sconcertanti e vogliamo porre l’accento su un problema che ricade sempre sulla qualità del lavoro di tutti e questo non ci piace. Nel caso di un Elettromedicale o di una apparecchiatura ad uso Medico le cose si fanno estremamente complicate soprattutto se l’apparecchiatura è di nuova produzione o addirittura innovativa. Nel caso di una innovazione ci si deve affidare solo al produttore o meglio ai suoi tecnici prima di metterci sopra le mani ed è presumibile (ma non certo) che la stessa sia stata testata a sufficienza prima di essere  prodotta e commercializzata. Problemi di altro tipo sorgono quando invece ci si trova davanti ad apparecchiature meno recenti e prodotte da qualche anno, in questo caso dovremmo tutti essere in grado di analizzare le differenze tecniche, quindi di prestazione e quindi di costo tralasciando ulteriori caratteristiche quali affidabilità, sicurezza e altro che ora non siamo interessati ad approfondire. Tornando alla scheda, sappiamo che alcuni dati sono di difficile comprensione ma se siete interessati ad investire in maniera ottimale il vostro denaro e soprattutto non perdere l’immagine e la credibilità che vi siete conquistati in anni di lavoro e sacrifici, diventa di fondamentale importanza dedicare il tempo necessario purtroppo su questo argomento incontriamo molti clienti totalmente disorientati, disinformati ed altamente a rischio. E’ incredibile vedere il cliente (quasi sempre Medico) non comprendere le differenze tecniche dichiarate, spesso fare confusione ed invertire i parametri. Il venditore o l’azienda consapevoli (forse no ma nel caso sarebbe ancora peggio)  di avergli rifilargli un prodotto scadente, unico nelle loro modeste disponibilità ma sapientemente supportato da un Marketing spesso straordinario quanto mendace e omissivo. Questi avventati acquisti portano il medico ad avere una apparecchiatura o un prodotto scadente non sufficientemente efficace con notevoli perdite di denaro a brevissimo termine, di reddito a medio termine e di immagine a lungo termine quando ormai è troppo tardi.

Juventus + Sauna Criogenica + Risultati

Era il 26 Marzo 2014 quando pubblicavamo l’articolo (preso a caso da Leggo – vedi sotto ) riguardante gli stratosferici risultati della Juventus che andava a vincere l’ennesimo campionato Italiano 2013/2014

Dal giornale LEGGO di oggi – Mercoledì 26 Marzo 2014

di Timothy Ormezzano

TORINO – Incassata la tredicesima con il Toro e la quattordicesima con la Fiorentina, la Juve cerca questa sera contro il Parma la quindicesima vittoria interna consecutiva, e cioè il suo primo record stagionale. Superare il filotto di 14 successi del Toro 1975-76 (ai granata resta il primato assoluto di vittorie di fila, 21 a cavallo del 1947-48 e 1948-49) è una dolce ossessione per Conte, che ripete spesso e volentieri di volere «scrivere la storia», possibilmente con inchiostro indelebile.

Oggi siamo qui a celebrare l’ennesimo successo di questa squadra che, nonostante abbia cambiato allenatore, si presenta ancora più forte e determinata di prima, arrivando alla finale di Champions League dopo aver vinto agevolmente il Campionato Italiano.

Credeteci, nulla si ottiene per caso o per fortuna……

medicalsalus_2014

http://www.medicalsalus.it/medicina/specialisti-del-gelo.html

La sauna criogenica

La Sauna criogenica sistemica utilizza azoto liquido vaporizzato, da non confondersi con le tecnologie carrellate che a freddo impiegano dei cooler (piccoli refrigeratori) ad aria fredda che non vanno oltre i -40/-50 gradi per applicazioni localizzate con risultati totalmente diversi per efficacia, rapidità e durata. Il funzionamento dell’impianto criogenico si basa sull’evaporazione di azoto liquido.

La cabina è una struttura cilindrica termicamente isolata dotata di una porta e di un sistema di canali per l’afflusso di azoto gassoso e per l’evacuazione dei vapori esausti: non è una banale tecnologia ma una sofisticata apparecchiatura che deve essere efficace in tempi brevissimi.

La Sauna criogenica deve anche essere sicura e garantire un rapido ricambio gassoso sia all’interno della cabina stessa che nell’ambiente circostante per evitare drastiche e incontrollate riduzioni di ossigeno.

I trattamenti in cabina sono basati sull’esposizione dell’organismo in Total Body (sino al collo), a temperature molto basse (da -120°C a -190°C circa) e, normalmente, per una durata non superiore ai 3 minuti. I nostri referenti e specialisti sapranno rispondere ad ogni vostro dubbio o domanda sia di origine scientifica che tecnica.

La Sauna criogenica è un trattamento basato sulla sollecitazione dell’organismo umano attraverso uno shock termico effettuato a bassissime temperature. Lo shock termico ottenuto provoca un riflesso difensivo a livello cerebrale, quindi, attraverso gli impulsi del sistema nervoso centrale, si mette in atto una strenua forma di difesa con reazioni a catena: quali sono queste reazioni? Queste riguardano la stimolazione della circolazione sanguigna, del sistema endocrino, del sistema immunitario, del sistema nervoso centrale, ecc.

In ambito sportivo l’esposizione a temperature sotto i -100 gradi porta il cuore a pompare più ossigeno di conseguenza l’atleta riesce a smaltire prima le tossine anche delle sedute di allenamento più dure, questa pratica è addirittura utilizzata da alcune squadre tra il primo ed il secondo tempo di partite anche finali o semifinali.

L’apparecchiatura è talmente versatile ed efficace che l’ammortamento e la sua convenienza la fanno diventare estremamente appetibile: per capirne l’altissima redditività non è sufficiente essere medici esperti, ma è necessario essere anche validi imprenditori.

foto 5

Per approfondimenti visitate i siti
www.crioterapia.biz
www.crioterapia-criosauna.it

CONTATTACI DIRETTAMENTE COMPILANDO IL FORM

VIDEO

Criocabina nel settore della bellezza? Si può!