Dr Polinelli, la Radiofrequenza nel trattamento della cellulite.

RADIOFREQUENZA PROTOCOLLO POLINELLI PER CELLULITE

La Radiofrequenza Medica Monopolare è certamente di indubbia utilità per ridurre e/o eliminare l’antiestetica cute a “buccia d’arancia” (che altro non è se non la evidenza di un sottostante problema distrofico , tipico della cosiddetta cellulite).

Infatti l’utilizzo di abbinamenti di vare radiofrequenze , scelte in base alle caratteristiche del tessuto da trattare e della profondità dell’inestetismo, unitamente all’alternanza con trattamenti di Cavitazione Medica e di Osmosi Ultrasonica Inversa associata, permettono di sciogliere le micronodularità tessutali edematofibrosclerotiche tipiche della cellulite ( o panniculopatia edemato-fibro-sclerotica in termine più scientifico).

Non solo, ma producendosi una liberazione e maggior microflusso del microcircolo conseguente alle azioni complesse del trattamento, si ha una migliore perfusione tessutale con conseguente ossigenazione ed un aumento di velocità ed entità di drenaggio linfatico dai liquidi accumulati nella cellulite unitamente alle tossine tessutali .

Queste azioni combinate permettono una risoluzione estetico-funzionale duratura della problematica,  ovviamente se eseguita in ambiente professionale specialistico.

Nel nostro studio, gli interventi con Radiofrequenza si comprendono a vari livelli. Abbiamo Radiofrequenze Monopolari “Radio Power Plus” di Medicalsalus  per intervenire in fase modulare e profonda per preparare i tessuti profondi e successivamente. Altra apparecchiatura a Radiofrequenza “Radiage Bipolare” con azione concentrata nelle zone più circoscritte come le rughe di superficie e ogni tipo di cicatrici. Straordinario l’abbinamento delle 2 apparecchiature con eventualmente l’aggiunta di trattamenti Plexer per alcuni casi specifici o addirittura l’intervento con Luce pulsata radiante per intervenire sullo strato ancora più in superficie.

Potrebbero interessarti anche...

Translate »
WhatsApp chat