Perchè il freddo deve essere a -130°C ?

E’ il momento di fare chiarezza sulle terapie del freddo: Criosauna o Criocamera?.

La Crioterapia effettuata in Criosauna è un trattamento basato sulla esposizione dell’organismo a temperature molto basse e deve obbligatoriamente partire da -130°C sino a -160°C, da effettuarsi per tutta la durata dei 180 secondi;
questa è indiscutibilmente la base del protocollo del Dr Alexander Baranov, inventore appunto della Criosauna e soprattutto delle terapie legate al freddo con azoto vaporizzato. Le ricerche effettuate presso l’Università Statale di San Pietroburgo per le Tecnologie Alimentari e del Freddo hanno dimostrato che l’intervallo ottimale della temperatura del gas nella zona di azione del freddo va da -160°C a -130°C.  La Criocamera invece, sia con azoto che elettrica, è un trattamento di freddo che nulla ha a che vedere con la Criosauna e con i protocolli Baranov in quanto sono tecnologie che lavorano al massimo sino a -110°C e quindi non rispettosi dei protocolli originali prodotti dall’inventore della Criosauna. Totalmente inutile e fuorviante paragonare le due terapie, l’una non centra nulla con l’altra.. E’ anche fuorviante paragonare i trattamenti di freddo con ghiaccio o con acqua fredda i quali ormai appartengono al paleolitico anche se alcuni divi si fanno fotografare o riprendere in vasche o bidoni con ghiaccio.

Per acquistare una Criosauna KRION o per avere maggiori informazioni chiama il numero verde 800960311 o inviaci una Email a medicalperis@gmail.com

Impariamo a comprendere da subito le differenze senza fare la solita confusione perchè, a parlare di freddo sono capaci tutti ma, per garantire cure e terapie adeguate bisogna essere dotati dei protocolli originali ed averci studiato e lavorato sopra per decenni. Il Dr Alexander Baranov è l’unico depositario dei protocolli originali da lui sottoscritti e riguardanti ogni tipo di patologia
con oltre 30anni di lavoro sulla materia. Il problema di quasi tutte le Criosaune (escludendo KRION) e di tutte le Criocamere è proprio che i trattamenti non coprono i 180 secondi alla temperatura corretta e stabilita. Quasi tutte le Criosaune esistenti non hanno una rilevazione di temperatura reale ma solo ipotizzata dal contasecondi e senza reali sensori a termostato questo, se vogliamo, rende la terapia o il trattamento approssimativo e qualitativamente di basso livello. Una temperatura relativamente alta della superficie cutanea non stimola i recettori del freddo, di conseguenza l’effetto crioterapico del trattamento risulta esiguo.  Questi dettagli ed accorgimenti sono importanti per essere sicuri di procedere con un protocollo corretto e non soltanto effettuare un trattamento di freddo purchè sia. I protocolli del Dr Baranov garantiscono trattamenti, cure e terapie su ogni tipo di patologia ed ogni patologia viene trattata con la massima resa ed efficacia. E’ importante capire, già da ora, che effettuare un trattamento di Criosauna partendo dal primo
secondo con -130°C vuol dire avere il massimo dei risultati e della resa, contrariamente a quanto viene fatto partendo da -80°C/-100°C/-120°C
e perdendo secondi preziosi (circa metà trattamento) su un trattamento di 180 secondi. Con queste temperature non è possibile ottenere un sostanziale effetto
terapeutico e fisioterapico, poiché la zona di raffreddamento estremo dei tessuti raggiunge il limite del nucleo corporeo prima che la temperatura superficiale si abbassi fino al livello necessario.

Per acquistare una Criosauna KRION o per avere maggiori informazioni chiama il numero verde 800960311 o inviaci una Email a medicalperis@gmail.com

ATTENZIONE: “Il trattamento causa una notevole sollecitazione del sistema di termoregolazione, ovvero esercita sul paziente un’azione ipotermica. La combinazione tra bassa efficacia crioterapica e importante abbassamento della temperatura dei tessuti non permette di includere i trattamenti con temperatura del gas superiore ai -130°C tra i trattamenti crioterapici”. Altri centri propongono sedute da 90/120 secondi, troppo pochi per un trattamento corretto. Proprio per tutti questi motivi, KRION ha necessariamente adottato addirittura 2 termostati di rilevazione delle temperature, uno in entrata ed uno in uscita proprio per essere certi che il trattamento sia fatto come prescritto in origine. Le criocamere, ad esempio, dovendo entrarvi interamente (compreso la testa) non possono scendere oltre i -110° C in quanto vi sono parecchie controindicazioni per quanto riguarda occhi e respirazione. Quindi fate molta attenzione a questi non piccoli dettagli e capirne con precisione le differenze per non incappare in un cattivo investimento o in un trattamento meno efficace. Il protocollo e i dettagli saranno estesi al cliente all’atto della consegna e sono sempre in continuo aggiornamento.

Per acquistare una Criosauna KRION o per avere maggiori informazioni chiama il numero verde 800960311 o inviaci una Email a medicalperis@gmail.com

Powered by
Per maggiori informazioni chiama il numero verde 800960311 o inviaci una Email a medicalperis@gmail.com