Centri epilazione in crisi ? . . . “Che strano” . .

I centri in Franchising di Epilazione “definitiva” sono rientrati in crisi, la storia si ripete all’infinito, per chi non lo ricorda, i primi (intorno al 2002 – non faremo nomi per correttezza) dopo circa 2/3 anni dall’arrivo dei primi Laser estetici, erano falliti con la promessa della risoluzione del problema spacciando i trattamenti per definitivi, i secondi intorno al 2006/7 chiudevano più o meno per lo stesso motivo con l’aggiunta del problema relativo ai costi elevatissimi delle apparecchiature e della loro manutenzione (sempre in franchising)….ora si torna al solito problema dello scarso livello qualitativo del risultato con l’aggiunta dell’eccessivo numero di centri attrezzati, con l’abbassamento dei prezzi dei trattamenti e con la solita problematica delle apparecchiature spesso molto costose e di difficile ammortamento.  Molti operatori si affidano ancora a società tipo Groupon per attirare clientela nuova ma nel nostro settore la cosa non funziona più da tempo, molti invece ancora cadono nella trappola delle apparecchiature farlocche, anche se chiamate “Laser” e anche se pagate alcune decine di migliaia di Euro indipendentemente dalla provenienza o fattura, si fanno buggerare da nomi o marchi prestigiosi. Molti centri in franchising, per non scomparire, sono costretti ad inserire altre apparecchiature con il rischio sempre costante di rivolgersi al fornitore/pinocchio il quale è sempre alla ricerca di polli da spennare, i venditori o le aziende produttrici spesso non conoscono la resa di ciò che vendono ma vi fanno ugualmente 1000 promesse. Ovviamente di apparecchiature valide ed efficaci ce ne sono ed il problema estetico è sicuramente gestibile in maniera seria e credibile ma pochi sono in grado di farlo, non basta una buona apparecchiatura bisogna anche saperla usare e riconoscere se si sta lavorando bene…..a questo punto vi sveleremo un nostro segreto, per capire se una apparecchiatura funziona davvero e cioè, ottiene una epilazione stabile quindi progressiva e con sedute sempre meno frequenti, BISOGNA LAVORARE SUL NASO sia quello degli operatori che quello dei venditori. Quello del venditore deve essere il più corto possibile (di solito hanno quello di Pinocchio..) mentre il vostro deve essere il più fine possibile e l’olfatto deve saper riconoscere prima la fregatura in arrivo dal Pinocchio di turno e poi l’odore del pelo bruciato . . il quale non è uguale per tutti . . purtroppo per voi questi corsi siamo in pochi a farli….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *